Fiorello: “Ragazzi datevi da fare, il talento prima o poi viene fuori”

Fiorello

Intervistato dai microfoni di “Generazione Nova”, su Radio Uno Rai, Fiorello parla del mondo giovanile e dei suoi sogni quando era solo un ragazzino. “Sembra incredibile, ma in realta’ non ho mai realizzato il mio vero sogno. Volevo fare il calciatore – ha esordito lo showman – Ma arrivato ad una certa eta’ ho capito che non sarebbe stata quella la strada da seguire, aiutato anche da chi mi era vicino. Spesso la propria strada si trova attraverso un fallimento.

Non bisogna mai voler arrivare a tutti i costi. Il segreto del mio successo e’ stato vivere tutto in maniera molto spontanea, senza partire dal presupposto che cio’ che mi veniva spontaneo potesse essere un mestiere – spiega Fiorello – Non ho mai amato bussare alle porte, credo che se c’e’ del talento prima o poi verra’ scoperto. Com’e’ stato nel mio caso.

Bisogna darsi da fare e soprattutto fare. Tornando indietro darei piu’ importanza allo studio, anche se allora avevo la necessita’ di guadagnare e dovevo lavorare – conclude – E’ importante essere curiosi. Personalmente quando mi capita che un amico citi un libro che non conosco corro subito ad informarmi o a leggerlo”.

Tags: , , ,

Advertisement

Newsletter