Calcio  »  Sport

“Il futuro del calcio italiano e’ roseo. Guardate l’Under 21”

Nesta

In un’intervista rilasciata alla redazione di Sportmediaset, Alessandro Nesta (oggi in Canada, al Montreal Impact) parla di come vede il suo futuro e quello del calcio italiano. “Io sono contento della scelta, la mia famiglia e’ felice e la societa’ e’ una bella realta’ solida. Certo mi hanno aiutato moltissimo Di  Vaio, Ferrari ma anche Rivas anche se la societa’ e’ molto italiana. Gli stessi dirigenti lo sono e pensano e vivono come in Italia – spiega l’ex centrale di Lazio e Milan –

Come si vive il calcio in Italia a me piaceva, ma non posso dire che mi manca quella pressione spasmodica di certe partite. Una via di mezzo sarebbe l’ideale. Diciamo che non mi manca tutta la pressione della Serie A, ma essere troppo tranquilli non sempre e’ un bene. A questa eta’ pero’ non ho bisogno di avere stimoli ambientali per rendere. Il nostro calcio? Penso sinceramente che ovunque ci sono delle annate giuste che portano a vincere tutto.

A noi e’ successo, i classe ’74-’75-’76 e giu’ di li’ e’ stata straordinaria. La Spagna e la Germania stanno godendo adesso. Sono convinto pero’ che il futuro dell’Italia e’ roseo, basta guardare l’Under 21. C’e’ qualche giocatore che farà una grande carriera. In Italia da allenatore? Tra qualche anno magari. Io ci provo e sinceramente ci spero…”.

Tags: , , , , ,

Advertisement

Newsletter