Diritto  »  Economia

Inps, Fornero risponde a Mastropasqua: “Nessun allarme conti per fusione Inpdap”

Fornero

“La fusione con Inpdap non determina allarme sui conti Inps. I dati erano tutti conosciuti. Che l’Inpdap fosse in disavanzo non e’ una novita’. Qundi non c’e’ nessun allarme”. Lo ha dichiarato il ministro del Lavoro Elsa Fornero all’Unione Industriale di Torino. Una risposta alle parole pronunciate in precedenza da Antonio Mastropasqua, presidente dell’ente previdenziale.

“Il bilancio dell’Inpdap e’ chiaramente in disavanzo perche’ negli ultimi anni c’e’ stato un turn over che ha portato a un aumento dei pensionati e alla diminuzione dei dipendenti” aveva spiegato Mastropasqua, il quale poi ha corretto il tiro ai microfoni del Tgcom: “Nel momento in cui il nuovo ente ha inglobato l’Inpdap e’ chiaro che questo disavanzo si verifica contabilmente anche nel nuovo Inps.

Dico contabilmente perche’ lo Stato ha sempre fatto fronte al piano dei disavanzi anticipando finanziariamente le risorse necessarie. Non c’e’ nessun allarme e nessun problema”. Ma a lanciare “l’allarme” era stato anche il Corriere della Sera, che aveva scritto di “10,2 miliardi di euro di disavanzo patrimoniale e quasi 5,8 miliardi di euro di passivo per l’esercizio 2012”.

Tags: , , , , , , ,

Advertisement

Newsletter