La Severino rilancia: “Allo studio altre leggi anti-corruzione”

Severino

Il ddl anti-corruzione, un compromesso al ribasso, non piace a nessuno. Ieri la stoccata di Monti, oggi tocca al ministro Severino promettere nuove norme in materia, anche se alla fine della legislatura mancano pochi mesi. “Per parafrasare Monti ‘se il ddl sara’ approvato così com’e’ alla Camera saremo soddisfatti’. Per me ‘andare piu’ in la” vuol dire completare questo primo passo importante con altri: prescrizione, reati societari, auto-riciclaggio, che non potevano stare tutti insieme – sostiene il ministro a Repubblica –

Fin dall’inizio ho detto che inserire tutti questi temi, così eterogenei e spesso legati a categorie di reati ben piu’ ampie della corruzione, sarebbe stato improprio e avrebbe rallentato l’approvazione del ddl. Non ho mai subito veti incrociati, ma ho rilevato una profonda distanza tra le posizioni dei partiti. Qui nessuno favorisce i corrotti, tant’e’ che voglio riformare la prescrizione”.

Tags: , , , , , ,

Advertisement

Newsletter