Diritto  »  Economia

Legge Stabilita’, “I tecnici si muovono per condizionare in termini politici il futuro governo”

Camusso

“Negli ultimi tre anni, e ancora oggi con la legge di stabilita’, c’e’ stato il piu’ grande licenziamento di massa.E’ ora di occuparci del Paese e di porsi il problema di come si crea lavoro”. Lo ha dichiarato il segretario della Cgil Susanna Camusso, molto critica nei confronti della Legge Stabilita’ approvata ieri dal Consiglio dei Ministri. “Per come e’ fatta anche l’ultima manovra bisogna smetterla di parlare di alternanza tra governo tecnico e politico. Il governo tecnico si sta muovendo per condizionare in termini politici il futuro governo – attacca la Camusso – E comunque la sospensione della democrazia e’ durata fin troppo, bisogna restituire la parola ai cittadini.

L’aumento dell’Iva ci sara’ ed e’ tutto scaricato sul futuro governo. Stiamo inoltre calcolando l’effetto sulle detrazioni, e dalle prime impressioni ci sara’ un aggravio, mentre per gli incapienti, circa il 20% degli italiani, questa manovra si tradurrà in un secco aumento del costo della vita”. “Negli anni la perdita cumulata in termini di calo del potere d’acquisto delle retribuzioni e’ in media superiore ai 6.000 euro per i lavoratori dei ministeri e superiore agli 8.000 per i lavoratori degli enti pubblici non economici” ha spiegato il numero uno della Fp-Cgil Rossana Dettori.

Tags: , , , ,

Advertisement

Newsletter