Miss Satine: “Il burlesque rispecchia la mia personalita’”

Dita Von Teese

Negli ultimi anni e’ tornata di moda un’arte dimenticata: il burlesque. Non un semplice spogliarello, come in molti sono propensi ad etichettarlo, ma un misto di gioco, sensualita’ e la capacita’ di non prendersi troppo sul serio. Miss Satine (all’anagrafe Silvia) e’ una ragazza che ha fatto del burlesque prima un hobby e poi un lavoro. E’ stata intervistata da Sfilate.it.

“Ho sempre avuto una vena artistica che appagavo recitando, cantando, ballando, presentando..insomma in varie forme..ma mi mancava sostanzialmente una vera espressione in cui evinceva il mio modo di essere donna un po’ femme fatale ma con quel pizzico di ironia, da sempre innata dentro di me… e quando qualche anno fa per caso ho visto alcuni spettacoli burlesque, quando ancora in Italia non se ne parlava, mi sono incuriosita e ho voluto approfondire questo mondo, perche’ rispecchiava in tutto e per tutto la mia personalita’.

Miss Satine

Dita Von Teese e Betty Page i mostri sacri del burlesque versione pin up sono state le mie muse.. Dita per la sua sensualità ed eleganza e Betty per l’ironia che metteva in ogni sua singola espressione – racconta Miss Satine – I miei primi show non erano proprio come desideravo che fossero, mi mancava qualcosa…allora ho preso lezioni private e quando ho acquisito piu’ sicurezza mi sono buttata, proponendomi in alcuni locali Milanesi.. ma ho voluto cominciare con un qualcosa che facesse la differenza almeno qui in Italia, mi sono fatta costruire una grande coppa come quella che ormai conoscono tutti, vista negli spettacoli di Dita…

E da li non mi sono piu’ fermata, la mia grande passione per il vintage, il retro’, per l’eleganza delle donne anni 50, un po’ per volta sono diventati il mio stile di vita. Il pubblico maschile spesso e’ piu’ concentrato a guardare le mie forme, ma poi rimane colpito dalla mia simpatia durante lo show. Comunque il Burlesque e piu’ apprezzato dalle donne, che si rispecchiano in questa forma d’arte, non entrano in competizione anzi ne rimangono affascinate”.

Tags: , ,

Advertisement

Newsletter