Si riapre “l’affaire Montecarlo”. I fratelli Tulliani e i legami con il latitante Corallo

Tulliani

Due anni fa, quando i giornali vicini a Silvio Berlusconi fecero scoppiare il “caso”, il presidente della Camera Gianfranco Fini dichiaro’ testuale: “Se dovesse emergere con certezza che Tulliani e’ il proprietario della casa e che la mia buona fede e’ stata tradita non avrei problemi a lasciare la presidenza della Camera perche’ la mia etica me lo imporrebbe”. Tulliani e’ Giancarlo, fratello di Elisabetta, moglie della terza carica dello Stato. La casa in questione e’ quella di Montecarlo, in passato di proprieta’ di Alleanza Nazionale, partito guidato da Fini prima della fusione con Forza Italia e la nascita del Pdl.

Oggi Il Fatto Quotidiano pubblica alcuni documenti a dir poco imbarazzanti per il presidente della Camera. Carte che svelano i legami tra i fratelli Tulliani e Francesco Corallo, re delle slot machines attualmente latitante e figlio di Gaetano, esponente del clan catanese dei Santapaola, condannato a sette anni e mezzo di reclusione, e James Walfenzao, prestanome e consulente di Corallo. Gia’ in passato il numero uno del gioco d’azzardo in Italia (le sue societa’ controllano il 30 per cento del mercato) era stato accostato a esponenti di An come Amedeo Laboccetta e Francesco Cosimi Proietti.

“Walfenzao – si legge nell’informativa della Finanza alla Procura di Milano che indaga sull’ex presidente della Banca Popolare di Milano Massimo Ponzellini, pubblicata sul sito del Fatto Quotidiano – destinatario da parte di Corallo, di varia documentazione relativa ai noti fratelli Elisabetta e Giancarlo Tulliani, tra cui: 1) un fax inviato l’undici aprile 2008, con allegato application form per la Bank of Saint Lucia International Limited, dal quale si rileva che Giancarlo Tulliani e’ il beneficiario economico della societa’ Jayden Holding Ltd; 2) fax del 13 marzo 2008, con allegata copia del passaporto di Giancarlo Tulliani; 3) fax del 19 giugno del 2008 con allegata copia del passaporto di Elisabetta Tulliani”.

Nel luglio del 2008 la Printemps, rappresentata da Walfenzao, acquista da Alleanza Nazionale la famigerata casa di Montecarlo. Si attende, forse nelle prossime ore, una conferenza stampa del presidente della Camera.

Tags: , , , , , , ,

Advertisement

Newsletter