Cronaca  »  Stragi

“Un terzo del cibo che produciamo finisce nella spazzatura”

fame-nel-mondo

Un quinto del pianeta muore di fame, mentre il grasso Occidente butta via il 30 per cento del cibo che produce (1,3 miliardi di tonnellate l’anno). Lo denuncia la Fao in occasione della Giornata mondiale dell’Alimentazione 2012, istituita 31 anni fa. “Se le nazioni si impegneranno ad aumentare gli sforzi per ridurre la fame nel mondo, l’Obiettivo Onu di Sviluppo del Millennio che prevede di dimezzare il numero di affamati entro il 2015 può ancora essere raggiunto – ha dichiarato aprendo i lavori della Commissione sulla Sicurezza Alimentare Mondiale il direttore generale della FAO Jose’ Graziano da Silva –

A partire dal 2007 i progressi nel ridurre la fame hanno cominciato a stagnare. Nel rinnovare e rafforzare il nostro impegno a raggiungere l’Obiettivo del Millennio sulla riduzione della fame, dobbiamo anche guardare oltre a esso, verso un’eradicazione totale della fame nel mondo, perche’ quando si parla di fame l’unico numero accettabile e’ zero”. Quella in corso e’ anche la Settimana Mondiale dell’Alimentazione 2012 che si concludera’ domenica 21 ottobre a Roma con la Hunger Run, una corsa competitiva di dieci chilometri con partenza dalla sede della Fao in Viale delle Terme di Caracalla.

Tags: , , ,

Advertisement

Newsletter